Laboratori e didattica

Il Museo dell’emigrazione marchigiana ha predisposto una seria di  laboratori,  visite guidate e attività dedicate alle scuole.

Laboratori

La Valigia dei racconti

Da un’antica foto in bianco e nero si materializza una ragazza del 1923. Tanti anni fa è partita per un lungo viaggio…ascoltiamo il racconto della sua avventura e curiosiamo nella sua valigia: salteranno fuori storie di vita legati all’emigrazione, ieri come oggi fenomeno presente nella nostra società. Il percorso multimediale del museo ci aiuterà ad immergerci nell’atmosfera del viaggio e a dialogare con i suoi protagonisti.

  • Visita animata
  • Scuola primaria e secondaria I grado
  • Durata 2h
  • € 5,00

Il Giornalino dei migranti

Conosceremo il fenomeno migratorio attraverso il percorso multimediale e i documenti del museo: lettere, cartoline, diari e memorie. I ragazzi, come piccoli reporter, gireranno per le sale del museo alla ricerca di notizie e si metteranno alla prova con la stesura di un vero e proprio giornale del migrante tra passato e presente.

  • Visita + laboratorio
  • Scuola secondaria I grado
  • Durata 2h
  • € 5,00

Storie d’incontri e cucine: il cibo come memoria

In un’epoca caratterizzata dal fenomeno dell’emigrazione le appartenenze sono sempre più sradicate e i confini tra culture più labili. In questo contesto il cibo, in quanto elemento primario per eccellenza, è un punto di vista privilegiato perché da sempre strettamente connesso all’uomo e ai suoi movimenti: le culture, così come le abitudini, che siano esse alimentari o meno, cambiano nel tempo, si muovono e si evolvono come e insieme alle persone. Cucina etnica in Italia e cucina Italiana all’estero e poi, come conservare i cibi?  Se prendiamo una mappa gigantesca saremo in grado di capire l’origine e la provenienza del cibo che ogni giorno mangiamo.

  • Visita interattiva
  • Destinatari: scuola infanzia, primaria e secondaria I e II grado
  • Durata: 2h
  • € 5,00

Cose dell’altro mondo 

Come vedevano noi italiani all’estero? Come vediamo noi, oggi, gli emigrati nel nostro paese? Prima di visitare il Museo, guardiamo immagini e video che ci faranno riflettere e apriamo dibattiti e discussioni. Se pensiamo che tra tanti migranti si è celato per esempio Albert Einstein Freddy Mercury forse i ragionamenti si semplificano… o si contorcono! Eh sì, perché sul fenomeno del razzismo, anche l’arte ci può dire tanto, da Keith Haring, che portava avanti un discorso sociale e politico di grande forza, fino all’arte degenerata.

  • Visita interattiva
  • Destinatari: scuola secondaria I e II grado
  • Durata: 2h
  • € 3,5

Non ti scordar di me 

Un percorso sulla canzone d’altri tempi, quando la musica risollevava gli animi e scaldava i cuori. Una visita al museo dedicato al Gigli, grande interprete della canzone italiana, precede la visita al Museo dell’Emigrazione Marchigiana, dove conoscere chi canticchiava e riproduceva questi motivetti: gente spesso disperata che come unico appiglio aveva il canto. Canti italiani con Beniamino Gigli e canti lontani come il Gospel, il Blues, il Fado. Parole in musica che fan tremar la pelle.

  • Visita interattiva
  • Destinatari: scuola primaria e secondaria I grado
  • Durata: 2,50h
  • € 5,00

Tanti saluti e baci

La poesia delle parole popolari proprio a Recanati. Ebbene sì! Leggiamo lettere di ragazzi speranzosi di trovare un futuro in terre lontane. La parola elevata e il suono greve, l’immagine sognante e la foto descrittiva, tutto comunque ci rimanda al tema del ricordo. Fra lettere e Whatsapp, macchina da scrivere e computer, un confronto fra generazioni lontane ma vicine!

  • Visita interattiva
  • Destinatari: scuola primaria e secondaria I grado
  • Durata: 2h
  • € 5,00

Visita didattica 

Visite generali che raccontano in chiave didattica, adeguata all’età dei partecipanti, i principali contenuti del Museo dell’Emigrazione Marchigiana.

  • Percorso tematico
  • Destinatari: scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I-II grado
  • Durata:1,5
  • € 3,5

Il giornalino dei migranti

La Valigia dei racconti