Archivio

In questa sezione – in costante aggiornamento – si può trovare una selezione dei materiali consultabili presso il Centro di Documentazione del Museo; gli interessati possono contattare il nostro staff ai seguenti recapiti:

memarecanati@gmail.com / tel. e Whatsapp +39 3938761779.

Si specifica che il museo concederà l’eventuale utilizzo delle immagini esclusivamente per finalità istituzionali, di studio o culturali.

 

Descrizione: Dionisio Schiavoni e famiglia
Data: non indicata
Tipologia: fotografia
Prestatore: non indicata
Luogo: non indicato
Descrizione: Documento di Antonio Valeri, nato a Ostra il 15 giugno 1892 da Pietro e Rosa Giannini
Data: 6 marzo 1911
Tipologia: documento
Prestatore: non indicato
Luogo: non indicato
Descrizione: Nella foto Augusto Rossini, la moglie Ada, i figli Joseph e Fiovo
Data: 1926
Tipologia: fotografia
Prestatore: Marisa Chiavelli
Luogo:  Los Angeles
Descrizione: Nella foto Letizia Rossini
Data: non indicata
Tipologia: fotografia
Prestatore: Marisa Chiavelli
Luogo:  Chicago
Descrizione: Nella foto Elena Rossini, figlia di Nazzareno Rossini ed Elvira Pongetti
Data: non indicata
Tipologia: fotografia
Prestatore: Marisa Chiavelli
Luogo:  Chicago
Descrizione: Nella foto Nazzareno Rossini e la moglie Elvira Pongetti
Data: 1907-1913
Tipologia: fotografia
Prestatore: Marisa Chiavelli
Luogo:  Chicago
Descrizione: Giuseppina Mazza durante il suo baliatico a Il Cairo (1905-1908)
Data: periodo 1905-1908
Tipologia: fotografia
Prestatore: non indicato
Luogo:  Il Cairo, Egitto
Descrizione: Estratto dell’atto di matrimonio di Luigi Ciambella e Assunta Tancredi, avvenuto l’8 ottobre 1912
Data: 14 luglio 1952
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Acquasanta
Descrizione: Moduli per l’assistenza pubblica in Quebec
Data: non indicata
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Quebec, Canada
Descrizione: Certificato di nascita di Luigi Ciambella, rilasciato dal Comune di Acquasanta e tradotto anche in inglese (19.c.)
Data: 13 giugno 1947
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Acquasanta
Descrizione: Pass delle Ferrovie nazionali canadesi rilasciato a Luigi Ciamvbella e a sua moglie Assunta Tancredi
Data: 1946-1947
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Canada
Descrizione: Conferma del certificato di nascita e di battesimo di Luigi Ciambella, scritto in lingua inglese, rilasciato dal parroco di S. Lorenzo in Paggese, don Pietro Bruni
Data: 9 febbraio 1940
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Paggese, Acquasanta
Descrizione: Certificato attestante il battesimo e la cresima ricevuti da Luigi Ciambella, rilasciato dal parroco di S. Lorenzo in Paggese, don Pietro Bruni
Data: 9 febbraio 1940
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Paggese, Acquasanta
Descrizione: Pass delle Ferrovie nazionali canadesi rilasciato a Luigi Ciamvbella e a sua moglie Assunta Tancredi
Data: 1939
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Canada
Descrizione: Scheda individuale di Alessandrina Ciambella, seconda figlia di Luigi e Assunta Tancredi, rilasciata dal servizio di profilassi dell’Ispettorato dell’emigrazione di Genova prima dell’imbarco sul piroscafo Duilio previsto per il 10 ottobre 1924
Data: non indicata
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Genova
Descrizione: Certificato sanitario di Alessandrina Ciambella, seconda figlia di Luigi e Assunta Tancredi
Data: 5 ottobre 1924
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Acquasanta, Ascoli Piceno
Descrizione: Foglio di famiglia di Luigi Ciambella, rilasciato dal Comune Acquasanta

Pagina di fronte (11.a.): nome del titolare

Prima e seconda pagina interna (11.b. e 11.c.): nomi dei componenti della famiglia con indicati luoghi e date di nascita. Oltre ai due coniugi, le tre figlie, tutte nate ad Acquasanta: Giacomina (14 febbraio 1913), Alessandrina (3 luglio 1917) e Rita (18apirle 1920).

Data: 2 ottobre 1924
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Acquasanta, Ascoli Piceno
Descrizione: Certificato di nascita di Assunta Tancredi, per emigrazione per scopo di lavoro, rilasciato dal Comune Acquasanta
Data: 2 ottobre 1924
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Acquasanta, Ascoli Piceno
Descrizione: Certificato di cittadinanza italiana di Assunta Tancredi, per emigrazione per scopo di lavoro, rilasciato dal Comune Acquasanta
Data: 2 ottobre 1924
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Acquasanta, Ascoli Piceno
Descrizione: Foglio di famiglia di Luigi Ciambella, rilasciato dal Comune Acquasanta

Pagina di fronte (11.a.): nome del titolare

Prima e seconda pagina interna (11.b. e 11.c.): nomi dei componenti della famiglia con indicati luoghi e date di nascita. Oltre ai due coniugi, le tre figlie, tutte nate ad Acquasanta: Giacomina (14 febbraio 1913), Alessandrina (3 luglio 1917) e Rita (18apirle 1920).

Data: 2 ottobre 1924
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Acquasanta, Ascoli Piceno
Descrizione: Comunicazione da parte della società di Navigazione Generale Italiana della consegna del biglietto ferroviario ad Assunta Tancredi e ai suoi tre figli da New York a Iames, stato di Montreal. La consegna avverrà la vigilia della partenza del piroscafo Duilio che salperà da Genova il 10 ottobre 1924
Data: 26 settembre 1924
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Genova
Descrizione: Richiesta del certificato di penalità da parte di Assunta Tancredi e rilascio dello stesso da parte del Tribunale di Ascoli Piceno
Data: 22 settembre 1924
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Acquasanta
Descrizione: Certificato di idoneità al lavoro di Assunta Tancredi, nata ad Acquasanta il 4 agosto 1885, rilasciato dal Comune di Acquasanta
Data: 19 maggio 1924
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Acquasanta
Descrizione: Certificato di matrimonio di Luigi Ciambella e Assunta Tancredi, contratto ad Acquasanta l’8 ottobre 1912
Data: 19 maggio 1924
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Acquasanta
Descrizione: Certificato di analfabetismo di Assunta Tancredi, figlia di fu Serafino e Maria Salvati, moglie di Luigi Ciambella, rilasciato dal comune di Acquasanta per emigrazione a scopo di lavoro
Data: 19 maggio 1924
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Acquasanta
Descrizione: Inspection card di Luigi Ciambella, in partenza dal porto di Napoli il 1° ottobre 1920 con la nave Canopic
Data: 1920
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Napoli
Descrizione: Foglio di congedo illimitato di Luigi Ciambella, contadino,  nato ad Acquasanta, Ascoli Piceno, il 24 febbraio 1884, da Carmine e Vincenza Ciriaci, rilasciato dal Distretto militare di Ascoli Piceno
Data: 15 agosto 1919
Tipologia: documento
Prestatore: Luigi Pedicelli
Luogo:  Ascoli Piceno
Descrizione: Guglielmo (William) Prosperi, fondatore della Prosperi Plasterer, con il figlio Giuseppe
Data: 1930
Tipologia: fotografia
Prestatore: Guglielmo Prosperi
Luogo:  Canada, nord Ontario
Descrizione: Guglielmo (William) Prosperi, fondatore della Prosperi Plasterer
Data: 1930
Tipologia: fotografia
Prestatore: Guglielmo Prosperi
Luogo:  Canada, nord Ontario
Descrizione: In questa lettera al fratello Giulio, Armindo risponde alla lettera ricevuta il 14 novembre dove vi erano le foto della famiglia di Giulio. Dopo le informazioni, positive, sulla salute, Armindo comunica a Giulio che il nipote Augusto, figlio di Palma, vorrebbe andare a trovarlo in Argentina e che gli scriverà in proposito. Gli fa sapere che la figlia Bianca di sposerà a febbraio e a settembre sarà la volta di Giuseppe, che deve sposarsi altrimenti perderanno il terreno. Armindo ha 56 anni, si sente vecchio, ma deve continuare a lavorare per pagare le tasse che ammontano a 20.000 lire l’anno. Anche Basilio ha scritto da tempo a Giulio, ma non ha ricevuto risposta. Il figlio Giuseppe spera che lo zio Giulio venga in Italia per l’anno santo, anche in occasione del suo matrimonio, sperando anche di ricevere una catenina per la sposa o un orologetto. Se non potrà venire, deve dirgli di che cosa ha bisogno che lo manderà tramite Ercolani Guido. Gli domanda scusa per la carta da lettere che ha usato, che è quella che le nipoti usavano per i fidanzati, ma non ne aveva un’altra. Infine la lettera si chiude con i saluti da parte dei vari parenti.
Data: 5 dicembre 1949
Tipologia: documento/lettera
Prestatore: Carolina Mattei Gattari, pronipote di Giulio Mancini, suo bisnonno
Luogo:  S. Elpidio Morico
Descrizione: In questa lettera al fratello Giulio, Armindo risponde a quella ricevuta in data 23. Afferma che la famiglia è in buona salute, ma ripete la notizia della morte del padre, avvenuta il 31 agosto. Il 27 aprile si era operato di ernia. La seconda volta lo ha portato a Macerata pagando più di 1.100 lire senza contare i viaggi. Si era rimesso benissimo, il dottore aveva detto che poteva vivere altri 10 anni, poi il 25 agosto ha avuto una paralisi ed è morto sei giorni dopo. Armindo ha chiamato il medico, ha speso denaro, senza risultato. Armindo ha già scritto la notizia della morte del padre in una lettera precedente che spera il fratello abbia ricevuto; nel dubbio ha ripetuto la notizia e chiede al fratello di dargli la notizia del ricevimento della lettera. Quando il fratello ha scritto dall’Argentina, il padre era moribondo. Gli altri argomenti affrontati sono le nozze cui il fratello ha partecipato. Armindo chiede di salutargli Alfredo Ercolani, che è suo compare, gli inoltra i saluti di Alfredo Morici che è stato tre volte in America, sempre a Buenos Aires, e forse ritornerà là entro l’anno. Comunica che al paese nell’ultimo anno sono morte venti persone. La raccolta del grano è stata discreta, 91 quintali, 23 il granoturco, una trentina di quintali di uva, ma ne hanno ancora una decina di quella vecchia. In conclusione i saluti, anche da parte del fratello Basilio e della moglie.
Data: 25 settembre 1933
Tipologia: documento/lettera
Prestatore: Carolina Mattei Gattari, pronipote di Giulio Mancini, suo bisnonno
Luogo:  S. Elpidio Morico
Descrizione: Questa lettera viene scritta da Armindo Mancini al fratello Giulio, la prima parte a nome dei genitori, Giuseppe Mancini e Maria Marsili, la seconda a nome proprio. I genitori rispondono alla lettera che il figlio ha inviato loro in data 5 ottobre. Erano tre anni che non ricevevano più notizie e quindi sono molto contenti di avere ricevuto la lettera. Il padre fa sapere al figlio che si è operato per un’ernia strozzata all’ospedale di M. Giorgio il 26 aprile. Non era un’operazione facile a motivo della sua età. La sua malattia gli è costata mille lire, ma ora sta bene. Il figlio gli ha detto di avere scritto tre volte, ma i genitori non hanno ricevuto nulla, altrimenti avrebbero risposto. Il figlio gli ha detto di aver costruito un’altra casa, i genitori sono contenti di questo risultato visto che guadagna solo lui e ha cinque figli; a loro piacerebbe poterla abitare perché sono in difficoltà economiche. I prezzi degli animali sono rimasti quelli di quando il figlio è partito dall’Italia; sono stati raccolti 92 quintali di grano, 30 di granoturco, 80 di uva; la pensione dei genitori viene tutta spesa. Il figlio ha detto che tornerà in Italia quando prenderà la pensione e i genitori si chiedono quanto tempo ci vorrà. Il figlio ha detto ai genitori che Pepito frequenta il quinto grado; i genitori comunicano che la figlia maggiore di Armindo frequenta la seconda elementare; Delia e Giuseppe hanno avuto la polmonite, anche quelli a contatto con loro. Il padre dà infine la notizia che la moglie è un po’ fiacca e i figli le comprano le bottiglie di Ferro china Fernetti Blanca che costano lire 28 ciascuna. La lettera da parte dei genitori si conclude con la S. Benedizione e i saluti da parte di tutti i parenti. La lettera prosegue con Armindo che comunica al fratello che il suo padrone venderà il loro terreno per circa 230.000 lire; se lui è interessato e pensa di tornare in Italia, potrebbe partecipare con 100.000 lire e loro penserebbero al resto. Armindo ha comprato un’altra casa. Se il fratello è interessato deve comunicarglielo subito tramite assicurata. La conclusione è affidata ai saluti da parte di tutti i parenti, compreso il fratello Basilio e la moglie.
Data: 7 novembre 1932
Tipologia: documento/lettera
Prestatore: Carolina Mattei Gattari, pronipote di Giulio Mancini, suo bisnonno
Luogo:  S. Elpidio Morico
Descrizione: Questa lettera viene scritta da Armindo Mancini al fratello Giulio che si trova in Argentina. Giulio gli ha detto che è tanto che non riceve notizie e Armindo replica di avergli scritto prima di andare a Loro Piceno e dopo il 20 ottobre quando è andato a trovare Carducci Nazzareno e sua moglie che si trovavano da Verdicchia. La moglie si chiama Enrica e avrà raccontato a Giulio tutto perché tramite lei gli ha mandato la fotografica in cui si vedono a sinistra Giuseppe e Bianca; alla destra di Armindo vi sono Delia e sua moglie e gli altri sono il fratello Basilio e sua moglie. Carducci gli ha fatto vedere il cardoglio? che serviva a Giacomo per far da mangiare ai maiali. Armindo spera che Giulio non sia dispiaciuto che non gli abbia mandato le foto dei genitori, ma queste le hanno già. I genitori peraltro abitano a Grottazzolina e il padre ha 76 anni. Aggiunge che c’è un loro fratello cugino, il figlio dello zio Giulio, che vorrebbe andare in America. Su questo ha bisogno di avere informazioni, certo servirà un biglietto già pagato proveniente dalle Americhe. Chiede di avere informazioni in proposito e se hanno bisogno di qualcosa, invierà quanto serve tramite Carducci Nazzareno per mezzo del quale ha fatto arrivare tre forme di formaggio che il fratello avrà già mangiato. La lettera si chiude con i saluti di tutti, dei genitori, cui Giulio ha inviato la foto dei due bambini, del Cognato Pietro, la sorella Parmina, dello zio Domenico. I genitori mandano la S. Benedizione.
Data: 30 novembre 1929
Tipologia: documento/lettera
Prestatore: Carolina Mattei Gattari, pronipote di Giulio Mancini, suo bisnonno
Luogo:  S. Elpidio Morico
Descrizione: Cartolina postale scritta da don Federico Vagni al vescovo di Senigallia Tito Maria Cucchi in cui il sacerdote chiede che ogni pendenza nei suoi confronti sia definita e ultimata con l’intervento del Vescovo
Data:  17 gennaio 1918
Tipologia: documento
Prestatore: non indicato
Luogo:  Senigallia
Descrizione: Attestazione di merito nei confronti di don Federico Vagni per il periodo in cui ha prestato il servizio di parroco nella parrocchia di S. Maria del Filetto
Data: 9 agosto 1912
Tipologia: documento
Prestatore: non indicato
Luogo:  Senigallia
Descrizione: Indicazione (copia manoscritta e dattiloscritta) delle risorse finanziarie e del modo in cui furono sostenute le prime spese per la propaganda e la fondazione dell’Istituzione
Data: 1° settembre 1907
Tipologia: documento
Prestatore: non indicato
Luogo:  S. Remo
Descrizione: Dimostrazione delle entrate e delle uscite redatta da don Federico Vagni (copia manoscritta e dattiloscritta) in relazione al primo periodo missionario nelle Repubbliche Sudamericane
Data: 1° settembre 1907
Tipologia: documento
Prestatore: non indicato
Luogo:  S. Remo
Descrizione: Lettera di Don Federcico Vagni, scritta in qualità di fondatore e Presidente generale dei Comitati delle Repubbliche Sud Americane per la protezione degli Emigranti italiani, al Vescovo di Ventimiglia mons. Ambrogio Draffa, al quale chiede di fissare a San Remo la sede ufficiale della sede dell’Istituzione “Istituto Italo Americano Regina Margherita” sotto la giurisdizione ecclesiale della Curia di Ventimiglia; nello stesso documento si trova la risposta affermativa del Vescovo Draffa.
Data: 29 luglio 1907
Tipologia: documento
Prestatore: non indicato
Luogo:  S. Remo
Descrizione: i figli che accompagnano Anna Dottori: Lisei Giuseppa (16-09-1894), Marino (23-01-1896), Nazzareno (23-03-1901) e Maria (13-07-1904)
Data: 4 ottobre 1904
Tipologia: documento
Prestatore: Mariano Porta
Luogo:  Loreto
Descrizione: connotati di Anna Dottori, data di rilascio del passaporto e durata
Data: 4 ottobre 1904
Tipologia: documento
Prestatore: Mariano Porta
Luogo: Loreto
Descrizione: Passaporto di Anna Dottori, rilasciato per Buenos Aires dalla Questura di Ancona in data 4 ottobre 1904
Data: 4 ottobre 1904
Tipologia: documento
Prestatore: Mariano Porta
Luogo: Loreto
Descrizione: I fratelli Antonio e Alfredo Bravi
Data: 1984
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Non indicato
Luogo: Argentina
Descrizione:  Foto di Mario Piccinini
Data: non indicata
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Laura Valeria Icely, pronipote di Mario Piccinini, suo bisnonno
Luogo: Non indicato
Descrizione: Foto di famiglia di e con Gualtiero Guerrino Baiocco
Data: non indicata
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Juan Manuel Cardoso, pronipote di Gualtiero Guerrino Baiocco, suo bisnonno
Luogo: Argentina
Descrizione: Foto in occasione del matrimonio di Mariano Baiocco, figlio di Virginia Cardellini e di Gualtiero Guerrino Baiocco, e Renée Adelfa Compagnoni. Alle spalle della sposa i genitori di lei: Luigi Vitale Compagnoni di Bormio e Carolina Barbieri di Borgo Priolo; alle spalle dello sposo i genitori di lui.
Data: non indicata
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Juan Manuel Cardoso, pronipote di Gualtiero Guerrino Baiocco, suo bisnonno
Luogo: Non indicato
Descrizione:  Foto di Virginia Cardellini, moglie di Gualtiero Guerrino Baiocco
Data: non indicata
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Juan Manuel Cardoso, pronipote di Gualtiero Guerrino Baiocco, suo bisnonno
Luogo: Non indicato
Descrizione: Foto di Gualtiero Guerrino Baiocco
Data: non indicata
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Juan Manuel Cardoso, pronipote di Gualtiero Guerrino Baiocco, suo bisnonno
Luogo: Non indicato
Descrizione: Jacinto Zannini, figlio di Pietro Zannini
Data: non indicata
Tipologia: Foto
Prestatore: Gustavo Zanini, nipote di Pietro Zannini, suo nonno paterno e figlio di Jacinto
Luogo: San Jose de la Esquina, Argentina
Descrizione: Foto di Pietro Zannini
Data: non indicata
Tipologia: Foto
Prestatore: Gustavo Zanini, nipote di Pietro Zannini, suo nonno paterno
Luogo: Non indicato
Descrizione: Giovanni Cingolani, insegnante a Santa Fe
Data: non indicata
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Tratto da “Testimonianze della grande emigrazione da Montecassiano in America ai tempi di Giovanni Cingolani”, in Fernando Luchetti et al., Giovanni Cingolani a 150 anni dalla nascita. L’uomo, Montecassiano, Comune, 2011, pp. 15-24.
Luogo: Santa Fe, Argentina
Descrizione: Casa natale di Giovanni Cingolani
Data: non indicata
Tipologia: Fotografia
Prestatore:  Tratto da “Testimonianze della grande emigrazione da Montecassiano in America ai tempi di Giovanni Cingolani”, in Fernando Luchetti et al., Giovanni Cingolani a 150 anni dalla nascita. L’uomo, Montecassiano, Comune, 2011, pp. 15-24.
Luogo: Montecassiano
Descrizione: La foto ritrae Nicola Vincenzo Giovanni Mandorlini
Data: non indicata
Tipologia: Fotografia
Prestatore: il pronipote Nicolás M. Sena
Luogo: Non indicato
Descrizione: : La foto ritrae Nicola Vincenzo Giovanni Mandorlini, la moglie Maria Sosa assieme a due bambini  (i nipotini?)
Data: non indicata
Tipologia: Fotografia
Prestatore: il pronipote Nicolás M. Sena
Luogo: Non indicato
Descrizione: La foto ritrae Nicola Vincenzo Giovanni Mandorlini
Data: non indicata
Tipologia: Fotografia
Prestatore: il pronipote Nicolás M. Sena
Luogo: Non indicato
Descrizione: Immagine della nave Fulda che il 24 aprile 1895 sbarcò a New York Giovanni Sorgentini, figlio dell’ostetrica Adelaide Micheletti, padre di Elisa Sorgentini, nonna paterna di Pasquale
Data: non indicata
Tipologia: Immagine
Prestatore: Non indicato
Luogo: Non indicato
Descrizione: Due diverse foto che ritraggono Eugenio Giorgi con la moglie, Olivia Boccalon, nata nel 1887 a Invorio, Piemonte
Data: non indicata
Tipologia: fotografia
Prestatore: Priscila Gambary, pronipote di Eugenio Giorgi, suo bisnonno/Archivio personale
Luogo: Brasile
Descrizione: : Foto che ritrae Eugenio Giorgi
Data: non indicata
Tipologia: fotografia
Prestatore: Priscila Gambary, pronipote di Eugenio Giorgi, suo bisnonno/Archivio personale
Luogo: Brasile
Descrizione: Giovanni Bronzini con la moglie e i figli
Data: non indicata
Tipologia: fotografia
Prestatore: Teodoro Juan Bronzini, nipote di Giovanni Bronzini, suo nonno paterno
Luogo: Argentina
Descrizione: Epigrafe della lapide dedicata ad Attilio Valentini murata nella facciata esterna della Casa Comunale di Porto Recanati
Data: non indicata
Tipologia: documento
Prestatore: non indicato
Luogo: Porto Recanati
Descrizione: Certificato di matrimonio di Mariano Battistoni, figlio di Valentino e Maria Fioretti, di 44 anni, marmista, e Maria Luisa Qum?, di 34 anni, argentina, figlia di Rebecca Qum.
Data: 16 ottobre 1909
Tipologia: documento
Prestatore: Valerio Battistoni, nipote di Mariano Battistoni, fratello di suo nonno Luigi
Luogo: Argentina
Descrizione: Certificato di nascita dei due figli di Mariano Battistoni e Maria Luisa Qum?: Mariano Epifanio, padre di Valerio, nato a Gualeguaychú, il 7 aprile 1911 e morto il 14 giugno 1981, e Juan Felipe, nato a Gualeguaychú il 25 maggio 1912 e morto nell’anno 1966
Data: non indicata
Tipologia: documento
Prestatore: Valerio Battistoni, nipote di Mariano Battistoni, fratello di suo nonno Luigi
Luogo: Argentina
Descrizione: Certificato penale di Mariano Battistoni, rilasciato dal Tribunale penale e civile di Ancona
Data: 21 dicembre 1905
Tipologia: documento
Prestatore: Valerio Battistoni, nipote di Mariano Battistoni, fratello di suo nonno Luigi
Luogo: Ancona
Descrizione: Gianni Mantoni e Maria Sabbatini in abiti da minatori. Gianni partì da Corinaldo (AN) nel 1948 con destinazione Belgio,  dove trovò lavoro come minatore e poi come vigile del fuoco della miniera di Beringen; qui vi lavorò per 27 anni, e nel 1964 venne decorato con la Medaglia del Lavoro. Ammalatosi di silicosi, al pari di molti minatori, morì nel 2013. Il suo ultimo viaggio fu il ritorno a Corinaldo, dove riposa.
Data: 1958
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Simonetta Mantoni
Luogo: Belgio
Descrizione: Corinaldo, festa per Maria Sabbatini prima della sua partenza verso il Belgio
Data: 1954
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Simonetta Mantoni
Luogo: Belgio
Descrizione: Menù della traversata atlantica, da Genova a Santos (Brasile) della motonave “Anna C”, in forza alla compagnia di navigazione Costa dal 1948 al 1971. In precedenza la nave aveva anche partecipato come trasporto truppe allo sbarco in Normandia
Data: 1959
Tipologia: Documento
Prestatore: Giuseppe Bezzi
Luogo: Oceano Atlantico
Descrizione: Giovanni Ugulinelli e Anna Maria Salvucci, originari di Camerino, MC, sposatisi a San Severino Marche ed emigrati in Argentina i primi del ‘900.
Data: Primi del ‘900
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Jorge Ugulinelli
Luogo: Argentina/Italia
Descrizione: Umberto Guerino Ugulinelli sul suo trattore
Data:  Anni ’50
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Jorge Ugulinelli
Luogo: Argentina
Descrizione: Umberto Guerino Ugulinelli sul suo trattore
Data:  Anni ’50
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Jorge Ugulinelli
Luogo: Argentina
Descrizione:  Argentino Carboni, nato nel 1911 a Castignano (fraz. Ripaberarda-AP), nel 1935 partì da Napoli per la Campagna d’Africa Orientale del 1935/36. Rimase in Abissinia per ben 18 mesi, partecipando ad alcune delle battaglie più cruente del conflitto e scoprendo la passione per le moto e la fotografia, che lo accompagneranno per tutta la vita. Partecipò anche alla Seconda Guerra Mondiale, e nella sua carriera ebbe numerosi riconoscimenti militari; nel 1967 lasciò per sempre l’Italia, partendo da Napoli con destinazione Adelaide, South Australia, dove raggiunse la figlia emigrata nel 1957
Data: 1935
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Maria Calvaresi
Luogo: Abissinia
Descrizione: Giovanni Galli, di professione meccanico, nato a Tolentino ed emigrato in Uruguay, mentre lavora alla costruzione della sua casa a Montevideo
Data: 1930
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Aida Renee Galli Cherri
Luogo: Montevideo
Descrizione: Passaporto di Reso Galli, nato a Tolentino e partito da Genova nel 1924, per raggiungere il padre Giovanni a Montevideo, Uruguay
Data: 1924
Tipologia: Documento
Prestatore: Aida Renee Galli Cherri
Luogo: Genova/Montevideo
Descrizione: L’arrivo al porto di Santos (Brasile) della motonave “Anna C”.  A bordo Gioconda Stacchiotti Bezzi e i suoi figli Giuseppe e Giorgio stanno raggiungendo il padre, emigrato in Brasile alcuni mesi prima. Dal diario di Gioconda il momento dello sbarco: “sveglia alle 6:00! Dopo una affrettata colazione hanno inizio le interminabili operazioni di sbarco (…) Scendo per l’ultima volta la scaletta dell’“Anna C”. Le gambe mi tremano, mi sembra di avere un peso sul petto. Mi rendo conto ora che sto abbandonando l’ultimo legame con l’Italia!”. In realtà Gioconda rientrerà nelle Marche nel 1963, mentre il figlio Giuseppe vive tuttora in Brasile.
Data: 1959
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Giuseppe Bezzi
Luogo: Brasile
Descrizione: Fotografia della famiglia Mancini spedita ai parenti in Argentina. I Mancini erano originari di Sant’Elpidio Morico, ex comune della provincia di Fermo, oggi frazione del Comune di Monsanpietro Morico. Gli attuali discendenti dei membri emigrati in Argentina vivono a Bahia Blanca, città gemellata con Fermo.
Data: Primi anni ’30
Tipologia: fotografia
Prestatore: Carolina Mattei Gattari​
Luogo: Argentina/Italia
Descrizione: Ricordo del primo rientro in Italia dopo quattro anni di permanenza in Belgio. Tappa a Milano
Data:  1952
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Simonetta Mantoni
Luogo: Italia
Descrizione: La miniera di carbone di Beeringen, dove per 27 anni lavorò Gianni  Mantoni, emigrato in Belgio da Corinaldo
Data: Anni ‘60
Tipologia: Cartolina
Prestatore: Simonetta Mantoni
Luogo: Belgio
Descrizione: Matrimonio di Gianni Mantoni e Maria Sabbatini; subito dopo le nozze Maria raggiunse Gianni in Belgio
Data:  1954
Tipologia: Fotografia
Prestatore: Simonetta Mantoni
Luogo: Italia
Descrizione: Nicola Vincenzo Giovanni Mandorlini, nato a Colmurano nel 1893 ed emigrato in Argentina nel 1912, in foto con la moglie Maria Sosa; si stabilì nella provincia di Còrdoba, dove trovò lavoro come bracciante agricolo.
Data: Anni ‘60
Tipologia: fotografia
Prestatore: Nicolàs M. Sena
Luogo: Provincia di Còrdoba, Argentina
Descrizione: atto di chiamata della famiglia di Giovanni Tini, originario di Sassoferrato, in Francia (lingua italiana), presso la cittadina mineraria di Thil.
Data: 1933
Tipologia: lettera
Prestatore: Marinette Carla Animobono
Luogo: Thil, Francia
Descrizione: atto di chiamata della famiglia di Giovanni Tini, originario di Sassoferrato, in Francia (lingua francese), presso la cittadina mineraria di Thil.
Data: 1933
Tipologia: lettera
Prestatore: Marinette Carla Animobono
Luogo: Thil, Francia
Descrizione: Giulio Mancini, emigrato in Argentina nel 1906, di professione agricoltore, durante il suo lavoro di operaio presso una ditta costruttrice di ferrovie
Data: Anni ‘20
Tipologia: fotografia
Prestatore: Carolina Mattei Gattari
Luogo: Argentina
Descrizione: Passaporto
Data: 1907
Tipologia: documento
Prestatore: Juan Manuel Cardoso
Luogo: Argentina
Descrizione: Certificato di emigrazione in Argentina
Data: 1907
Tipologia: documento
Prestatore: Juan Manuel Cardoso
Luogo: Argentina
Descrizione: Festa per i 60 anni di nozze di Giovanni Ugulinelli e Anna Salvucci, entrambi originari di Camerino e sposatisi a San Severino Marche.
Data: Anni ‘50
Tipologia: fotografia
Prestatore: Jorge Ugulinelli
Luogo: Argentina